Dott. Catulla Contadin - Psicologa infantile - Psicoterapeuta - Noventa Vicentina (Vicenza)

E’ Estate… via il pannolino!

Come riconoscere il momento giusto per togliere il pannolino al bambino?

    Non esiste una risposta univoca a questo interrogativo. Ogni bambino ha i suoi tempi e bisogna rispettarli. Indubbiamente è necessario attendere che il piccolo maturi la capacità fisica di riconoscere lo stimolo della pipì e di trattenerla, cosa che in genere si verifica a partire dai 18-24 mesi.

     Alcuni bambini iniziano a mostrare chiari segni di disagio non appena il pannolino è un po’ bagnato; iniziano a toccarlo, cercano di toglierlo, piangono per segnalare il desiderio di essere cambiati immediatamente. Questo è un segnale importante che può dare il via al tentativo di proporre l’uso del vasino.

Come scegliere il vasino?

      In commercio ne esistono di tutti i tipi: colorati, a forma di animaletto o di seggiolina, alcuni sono dotati persino di luci e musichette. Scegliete insieme al bimbo quello che più gli piace e iniziate a sederlo in diversi momenti della giornata, anche con i vestiti addosso, restando accanto a lui e trasformando questo momento in un’occasione di gioco e divertimento.

     Non importa se inizialmente il bambino non fa pipì… bisogna avere pazienza. Il pannolino è stato per lui un compagno rassicurante, che gli consentiva di fare i suoi bisogni a qualsiasi ora e in intimità. Imparare a rilasciare la pipì solo in certi momenti e in un posto specifico è un compito impegnativo.

      Non appena il bambino lascia andare qualche goccina di pipì nel vasino festeggiate con allegria. Fategli capire che è stato molto bravo e gratificatelo raccontando a tutti la sua conquista; questo lo stimolerà a ripetere l’esperimento per ottenere la vostra ammirazione.

Che fare se il bambino si rifiuta di usare il vasino o il riduttore?

    Se il bambino si dimostra nervoso o spaventato non preoccupatevi. Potrebbe aver bisogno di più tempo; lasciate il vasino in bella vista in bagno ma non insistete troppo affinché lo usi.

    A volte i bimbi, pur accettando di usare il vasino o il riduttore per il wc, continuano a bagnarsi in qualche momento della giornata. È normale che ciò accada, specialmente quando sono impegnati a guardare la tv o a fare qualche gioco. Col passare del tempo questi piccoli incidenti diminuiranno progressivamente.

    Può essere utile proporre al bambino di provare a fare la pipì ogni oretta, specie dopo che ha bevuto una certa quantità di liquidi, senza tuttavia diventare troppo insistenti.

Fa la pipì ma trattiene la popò: come devo comportarmi?

    Il controllo dell’urina si sviluppa prima di quello delle feci. Sono numerosi i bambini che accettano di fare la pipì nel vasino ma chiedono di indossare il pannolino per fare la popò. Si può cercare di tranquillizzarli e provare ugualmente a farli sedere sul vasino, magari leggendo insieme a loro qualche bella storia sul tema delle “cacche” (in commercio ne esistono di davvero divertenti!). Se poi non si ottiene nulla, il genitore può accontentarlo e mettergli il panno.          

 

   L’importante è che il bimbo sappia ciò che ci si aspetta da lui e che capisca che mamma e papà sono disposti a concedergli il tempo necessario per imparare.

   Sarebbe opportuno che i bambini imparassero a non usare più il pannolino entro i 4 anni. Se ciò non avviene è consigliabile chiedere un parere  al pediatra: potrebbe esserci qualche infezione alle vie urinarie, una ridotta dimensione della vescica, un blocco psicologico…).

Esiste un periodo più indicato per togliere il pannolino?

    Se il bambino è pronto, ogni momento può andar bene. Si dovrebbe evitare di iniziare questa pratica in prossimità di situazioni potenzialmente stressanti per il piccolo (es. inserimento al nido o alla scuola d’infanzia, trasloco, nascita di un fratellino…) o in momenti di tensione per i genitori.

 

    L’abbandono del pannolino è un processo graduale, che richiede calma e pazienza da parte di mamma e papà, e una certa disponibilità di tempo per parlare e giocare con il bambino e… per pulire quando si verificano incidenti di percorso!

   

    L’estate è la stagione che indubbiamente facilita questa pratica: il bambino può circolare per casa indossando solo una maglietta e delle mutandine, e se si bagna non prende freddo.

    Inizialmente i genitori possono ricorrere ai pannolini mutandina, che si tirano facilmente su è giù al momento dell’uso del vasino e che fanno sentire il bambino più sereno evitando la sgradevole sensazione di bagnarsi in modo evidente.

 

    Quando notate che il pannolino rimane asciutto per almeno un paio d’ore, si può proporre l’uso delle mutandine di cotone come quelle “dei grandi”, mostrando che le indossano anche mamma e papà.

Studio di Psicologia e Psicoterapia                                Dott.ssa Catulla Contadin                                      Noventa Vicentina - Vicenza

                                                             Informazioni legali e privacy   I    Desclaimer